Roma – “La migrazione sostenibile è circolare: beneficia i Paesi di origine e quelli di arrivo”

Roma - "E’ necessario riconoscere come le migrazioni comportino crescita sociale ed economica." Lo ha detto il Direttore dell'AICS, Laura Frigenti, intervenendo al convegno "Migrazione, Accoglienza, Inclusione, Co-Sviluppo. Il ruolo delle Diaspore Med-Africane", organizzato il 2 febbraio scorso alla Camera dei Deputati dal Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente.

Frigenti ha individuato vari obiettivi da raggiungere per migliorare e agevolare le politiche migratorie. “E’ importante attuare politiche per rafforzare l’integrazione lavorativa dei migranti attraverso investimenti in istruzione e formazione” ha detto il Direttore, sottolineando l'importanza di rafforzare la conoscenza sulle dinamiche migratorie. "Le persone devono conoscere le condizioni dei Paesi dove andranno a lavorare, così da potersi integrare più velocemente e facilmente”, ha affermato ancora Frigenti, secondo cui è inoltre necessario promuovere una “migrazione circolare”, in modo che possa essere di arricchimento per i Paesi di origine dei migranti e per quelli di arrivo. “Oltre alle comunità nei Paesi di origine, bisogna coinvolgere le diaspore nei Paesi di destinazione dei flussi migratori per agevolare la piena riuscita delle politiche migratorie”, ha aggiunto il Direttore, mettendo in evidenza l’importanza del lavoro delle diaspore nella riuscita di tutte le politiche attuate nel settore.

Video integrale (radioradicale.it)

Interviste VM Giro e Direttore AICS Frigenti (DIRE)

 

 

 

Posted in ITA and tagged .