Etiopia – Insieme alle istituzioni etiopi e UNIDO l’Agenzia rilancia il sostegno alla filiera del caffé

Addis Abeba - La Cooperazione italiana e l'Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (Unido) hanno firmato  un contratto di finanziamento per il progetto “Migliorare la sostenibilità e l'inclusione della catena del valore del caffè etiope attraverso la partnership pubblico-privato”. Il progetto, finanziato dall'Agenzia con un budget di 2,5 milioni di euro, sarà attuato da Unido in collaborazione con Illycaffè e la Fondazione Ernesto Illy e in stretta sinergia con le istituzioni etiopi, tra cui l'Autorità etiope per lo sviluppo e la commercializzazione del caffè e del tè.

Il progetto sarà realizzato nei prossimi tre anni ad Addis Abeba, nella regione di Oromia e nella Regione delle nazioni, nazionalità e popoli del sud con l’obiettivo di accrescere la qualità, la tracciabilità e il riconoscimento internazionale del caffè etiope e di incrementare le entrate delle esportazioni di caffè e il reddito degli agricoltori etiopi.

In occasione della cerimonia di firma, l’Ambasciatore in Etiopia Giuseppe Mistretta ha ricordato che “l'Italia sta investendo importanti risorse nello sviluppo economico dell'Etiopia attraverso il supporto di catene agricole di valore (grano duro, pomodoro e caffè) e l’agro-industria. Consideriamo lo sviluppo agricolo e quello industriale fortemente legati. Apprezzo la collaborazione con Illycaffè e il loro sforzo per promuovere il caffè etiope.”

Secondo Gustavo Aishemberg, Direttore dell'Ufficio regionale Unido in Etiopia, il progetto aumenterà il valore della filiera del caffè etiope e migliorerà l'inclusione e l'integrazione di tutti gli attori etiopi del settore del caffè.  Alla cerimonia hanno preso parte anche Sani Redi – direttore generale dell'Autorità etiope per lo sviluppo e la commercializzazione del caffè e del tè – che ha espresso il suo apprezzamento al governo italiano per il sostegno al settore caffè e Ginevra Letizia, titolare della sede AICS di Addis Abeba, che ha sottolineato il continuo sostegno dell’Agenzia alla catena del valore del caffè in Etiopia. “Il caffè è un tesoro della cultura dell'Etiopia ed è un nostro dovere migliorarne la produzione. La varietà genetica è la più importante al mondo e la strategia del governo sottolinea giustamente l'importanza di migliorare la tracciabilità e la qualità del caffè etiope”, ha sottolineato Letizia.

L’iniziativa, in linea con il Piano di crescita e trasformazione dell'Etiopia, punta ad attuare attività strategiche per sostenere i piccoli agricoltori e le cooperative attraverso l'introduzione di best pratictices agronomiche per aumentare le rese, il trasferimento di competenze tecniche e la fornitura di cassette degli attrezzi pratici per l’ottimizzazione del post-raccolto. Si prevede che il progetto migliorerà il coordinamento tra tutti gli attori coinvolti nella catena del valore del caffè ed aumenterà la quantità e la qualità del caffè esportato, portando ad una maggiore presenza di caffè etiope sui mercati internazionali.

Click to open a larger map

Posted in ITA and tagged .