sviluppo rurale e sicurezza alimentare

La Cooperazione italiana, in coerenza con le proprie linee guida tematiche su Agricoltura, Sviluppo Rurale e Sicurezza Alimentare, adotta un approccio fortemente integrato fra questi campi d’azione e ne promuove le sinergie con altri settori dello sviluppo quali istruzione, gestione ambientale, governance, infrastrutture, sanità, ecc. L’agricoltura ha certamente un ruolo centrale per il raggiungimento della sicurezza alimentare e per la coerente trasformazione dell’intero contesto rurale in quanto, oltre ad essere fonte diretta di nutrimento, rappresenta la principale fonte di reddito per le popolazioni rurali e un fattore di forte coesione sociale e di valorizzazione dei territori. Viene sostenuto il ruolo dei piccoli e medi agricoltori e delle loro organizzazioni, promuovendone l’intensificazione sostenibile delle pratiche agricole. Per produzioni più elevate e di maggior qualità e salubrità, particolare attenzione viene dedicata alla ricerca applicata e alla divulgazione tecnica.

In questo settore, la Cooperazione Italiana ha portato avanti programmi di sviluppo di grande valenza tecnica. I progetti “Filiere Agricole di Oromia” (Etiopia), “Cafè y Caffè” (Guatemala), “Programma di sviluppo agro-idraulico di Sigor nella Kerio Valley” (Kenya) e “Progetto d’appoggio all’educazione femminile e all’empowerment delle donne per uno sviluppo locale inclusivo” (Senegal) costituiscono alcuni significativi esempi portati all’attenzione della comunità internazionale anche durante Expo2015.

L’Ufficio VI propone, identifica, formula, gestisce e monitora i programmi inerenti lo sviluppo rurale integrato (agricoltura, allevamento, pesca e sistemi agro-silvo-pastorali) e la sicurezza alimentare. Partecipa alla riflessione a livello nazionale e internazionale su tali tematiche.

Le attività si dispiegano su due ambiti tematici:

  1. Sviluppo rurale e sicurezza alimentare - iniziative di sviluppo agricolo e del territorio rurale, attraverso il sostegno alle istituzioni e alle comunità interessate nella gestione e valorizzazione delle risorse naturali (acqua, suolo, clima, biodiversità). Vengono promosse strategie di resilienza ambientale e economica, riconoscendo il ruolo chiave del settore privato e della società civile, e ponendo grande attenzione all’integrazione economica dei piccoli produttori, alle tematiche di empowerment delle donne, dei giovani e delle minoranze.
  2. Nutrizione e Food Safety - miglioramento qualitativo delle produzioni alimentari ai fini di una corretta e sana nutrizione della popolazione, con particolare attenzione alle nuove conoscenze e tecnologie, all’evoluzione delle pratiche produttive, delle abitudini alimentari e delle richieste dei mercati.

 

 

 

Bolivia

Bolivia

Guatemala_400x200

Guatemala

Ethiopia_400x200

Etiopia