codice etico e di comportamento

Ai sensi del comma 5 dell'art. 54 del Decreto legislativo 165/2001 in base al quale ciascuna Amministrazione definisce, con procedura aperta alla partecipazione pubblica, un proprio codice di comportamento che integra e specifica il Codice di comportamento dei dipendenti pubblici approvato con DPR n. 62 del 16 aprile 2013, e sulla base delle indicazioni fornite dalla delibera CIVIT, ora Autorità Nazionale Anticorruzione, n. 75/2013, è stata predisposta una bozza di "Codice etico e di comportamento del personale dell'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo".

La bozza di Codice contiene integrazioni e specificazioni del Codice di comportamento del personale con contratto di lavoro dipendente che opera presso la sede centrale di Roma e presso le sedi AICS all'estero e si applica a tutti i collaboratori o consulenti, con qualsiasi tipologia di contratto o incarico e a qualsiasi titolo, nonché al personale di imprese fornitrici di beni e servizi o che realizzino opere e/o iniziative nei confronti dell'Amministrazione.

Il responsabile per la trasparenza e la prevenzione della corruzione è il dirigente dell'Ufficio I, Leone Gianturco.

codiceetico_web